ottobre 25, 2016 Ivana 2Comment

Juice Press è una catena americana famosa, in particolare, per la produzione di succhi di frutta e verdura, pressati a freddo. Conta anche una vasta gamma di prodotti come frullati, insalate, zuppe e snack vegani. Fondata nel 2010 da Marcus Antebi a Manhattan, l’azienda si è progressivamente ingrandita, fino a contare attualmente 54 sedi in quattro stati americani, tutte sulla costa orientale.

I PRODOTTI DELLA CATENA AMERICANA

Il prodotto principale, più venduto e sponsorizzato, è il succo, ottenuto premendo a freddo ad alta pressione frutta e verdura. Il prodotto finale, ad alto valore nutritivo, contiene elevate concentrazioni della materia prima ed è creato in modo che si possa conservare per più settmother-earthimane.

Ma la Juice Press vende anche latte fresco di mandorla, frullati a base di acqua di cocco, frutta fresca e secca, barre proteiche, muesli fatto in casa e cookies alla vaniglia. Piatti particolari sono i noodles al pesto e i ravioli con ripieno di rapa, formaggio, basilico e anacardi, serviti su un’insalata di rucola e pomodori secchi. Insomma ce n’è per tutti i palati e per tutti gusti.

I BENEFICI DEL JUICING

Il successo di Juice Press inevitabilmente parte dal succo che nel sito ufficiale juicepress.com viene definito come un alimento speciale e potente, dotato di forza vitale. Questa potente bevanda, ricca di fitonutrienti, vitamine e antiossidanti contribuisce a migliorare il sistema immunitario e aiuta a sentirsi meglio.




In effetti la pratica del juicing è una modalità molto semplice per integrare in maniera rapida una quantità enorme di micronutrienti e vitamine da frutta e verdura. Usando semplicemente un estrattore di succo si possono trasformare mele, sedani, carote, limoni, arance in ottime bevande ricche di sostanze fondamentali per il nostro benessere e la nostra salute. E così i benefici dello juicing sono innumerevoli: il corpo introduce vitamine e altri nutrienti in forma liquida senza la necessità di una faticosa digestione, migliorando le funzioni del nostro sistema digerente. Un succo fresco di prima mattina apporta la carica di energia fondamentale per la giornata, la presenza di fibre solubili aumenta il senso di sazietà evitando il consumo di altri cibi. Insomma bere questa miracolosa bevanda e associarlo al mantenimento di una dieta equilibrata che esclude alimenti trasformati, potrebbe garantire una salute perfetta.

Nel sito juicepress.com sono elencate le 7 linee guida che assicurano il raggiungimento di uno stato di salute ottimale:

1) eliminare gli alimenti trasformati;

2) ridurre o eliminare completamente l’assunzione di proteine animali fino a massimo 3 giorni alla settimana;

3) evitare il consumo di prodotti lattiero-caseari;

4) non mangiare troppo tardi;

5) associare correttamente gli alimenti (evitando di unire, ad esempio, amidi e proteine);

6) bere succhi di frutta e verdura a inizio giornata;

7) mantenere un regime nutritivo ragionevole e adeguato che possa essere facilmente rispettato.

IL MARKETING VINCENTE MADE IN USA

Oltre alle innumerevoli proprietà nutrizionali e terapeutiche relative al consumo di frutta e verdura non trasformati e all’eliminazione dei prodotti di origine animale, Juice Press distribuisce cibi porzionati che specificano, nell’etichetta, il contenuto di nutrienti. Perché se l’obiettivo è raggiungere uno stile alimentare sano ed equilibrato, è fondamentale liberarsi dal conto delle calorie. È chiaro che l’aumento di peso non dipenda solo dall’introduzione di più calorie ma parte da ciò che si mangia. La trasformazione delle abitudini alimentari, eliminando la maggior parte di prodotti di origine animale e puntando su alimenti sani e sostenibili, eviterebbe complicati calcoli matematici che favoriscono l’obesità oltre ad altre abitudini alimentari scorrette.

La creazione di un modello di business sostenibile che opera nel rispetto dell’ambiente, ha promosso la collaborazione dell’azienda con testimonial famosi del mondo americano come lo stilista Marc Jacobs, l’attrice Kate Hudson e i giocatori della Major League di baseball Mark Teixeira, Matt Harvey e Noah Syndergaard e Chase Utley.

Diverse inoltre, nel corso degli anni, le campagne di marketing propinate da Juice Press sottoforma, soprattutto, di slogan pubblicitari.

Nell’immagine, la domanda è: “Cos’hanno in comune Yoshinori Oshumi e Pavlo Arola?”

juice-press-1

Yoshinori Ohsumi è un biologo cellulare giapponese, diventato premio Nobel con la scoperta dell’autofagia, importante processo biologico che riguarda l’adattamento alla fame o la risposta a un infezione. Ohsumi ritiene che il digiuno sia un bene per la salute. Le sue scoperte si collegano al lavoro di Pavlo Arola, scienziato che ha scoperto l’autolisi ossia il processo biologico attraverso il quale una cellula si autodistrugge perché non più necessaria o danneggiata.

Entrambi ritengono che il digiuno, un tempo pratica rituale per purificare corpo e mente, sia essenziale per garantire un buono stato di salute. Tuttavia il corpo non può mantenersi a lungo senza sostanze nutritive. Ed ecco che il succo Juice Press riesce, allo stesso tempo, a rilassare il corpo migliorando la digestione senza l’introduzione di sostanze solide e garantisce il rifornimento dei nutrienti necessari.

Un’altra campagna di marketing è diretta alle donne.

Lo slogan recita: “Le donne assertive che bevono i succhi sono terribilmente sexy”

bqccu2rccaas4xt

Traduzione: se bevi Juice Press diventi una donna affermata, di successo.. insomma ti trasformi in una strafiga!

2 thoughts on “JUICE PRESS: QUANDO IL MARKETING DIVENTA STRATEGIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *