dicembre 28, 2016 Ivana 0Comment

Se è vero che il Natale quando arriva arriva, è vero anche che la regina delle feste raggiunge nelle cucine di casa il massimo godimento. Un pugliese che si trova a scegliere un piatto tipico natalizio della sua terra, non potrà che optare per un dolce. Un dessert diverso secondo le proprie origini, ma certamente un simbolo tradizionale delle feste. Un dolce che porta con sé una mescolanza di profumi e sapori propri di quel periodo dell’anno, delle proprie tradizioni, della propria infanzia.

I dolci natalizi sono gli attori protagonisti delle tavole italiane addobbate per le feste. Dai classici panettone, pandoro e torrone a larga produzione industriale ai dolci tipici di ogni regione preparati in casa. Ogni dessert rievoca in modo inequivocabile il profumo del Natale e acquista un valore particolare, variando leggermente di profumo e forma da famiglia a famiglia.

Molfetta vanta, da sempre, una tradizione dolciaria senza precedenti. Tantissimi i dolci tipici che si preparano in questo periodo. I Cuscinetti di Natale “Le calzengicchie di San Leonardo”, le Spume di mandorle “Spume d’éminele”, i Mostaccioli “U mèstazzuele”, le Cartellate “Re carteddàte”, gli Yo-Yo. Alla base dei dolci natalizi molfettesi ci sono ingredienti comuni come le mandorle, il cioccolato, i fichi secchi e il vincotto. Il loro profumo caratteristico, partendo da ogni casa, si diffonde per le strade della città ricordando gli odori degli antichi forni di un tempo.

 

Oggi voglio presentare dei dolcetti davvero squisiti che ho preparato con l’aiuto di Stella, cuoca sopraffina e della sous-chef Eleonora (un ulteriore ringraziamento a Gianni per il reportage d’eccezione). Si tratta degli yo-yo, conosciuti anche come pesche nel resto dell’Italia o culetti di Natale a Molfetta. Sono dolci a base di pan di Spagna imbevuti con liquore di alchermes e farciti con la nutella. Caratteristici delle enormi guantiere di dolci tipici molfettesi per matrimoni. La ricetta è molto semplice da preparare ma davvero golosa; d’altronde sono i miei dolci preferiti!

INGREDIENTI (PER CIRCA 25 YO-YO):

– 250 grammi di farina
– 50 grammi di amido di mais
– 300 grammi di zucchero
– 1 bustina di lievito
– 6 uova piccole freschissime (o 4 uova grandi)
– Nutella per farcire
– Liquore di Alchermes diluito
– Ciliegine candite

Preparate i pirottini, sistemandoli in una teglia da forno (non troppo vicini altrimenti, aumentando di volume, si unirebbero). Separate i tuorli dagli albumi. Aggiungete ai tuorli lo zucchero fino ad ottenere un impasto di questa consistenza.

Unite la farina, l’amido di mais e il lievito setacciato continuando a sbattere con la frusta.

Montate a neve i tuorli d’uovo e aggiungeteli delicatamente all’impasto, continuando a mescolare. Fate attenzione a non smontare l’impasto.

Riempite i pirottini con un cucchiaio quasi colmo di impasto e fate cuocere in forno ventilato a 180° per 15- 20 minuti, fino a che il pan di spagna non raggiunge un colore dorato.

Dopo averli raffreddati, farcite gli yo-yo con un cucchiaio abbondante di nutella e uniteli a coppia. Procedete nello stesso modo, accoppiando tutti gli yo-yo.

Mettete in una ciotola il liquore di alchermes diluito con acqua e in un’altra lo zucchero. Immergete leggermente, facendolo ruotare, lo yo-yo e, senza lasciarlo di mano, avvolgetelo nello zucchero. Completate con le ciliegie candite tagliate a metà su alcuni pezzi di yo-yo.

Buoni yo-yo per tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *