gennaio 24, 2017 Ivana 2Comment

Puglia. Terra baciata dal sole e mitigata dal mare, luogo dal clima generoso, paesaggi dai colori decisi e intensi che racchiudono le pepite d’oro: le olive. E da queste si ricava l’olio extravergine d’oliva.

La leggenda narra che il folletto della grotta delle fate apparve in sogno al contadino e gli svelò il segreto delle macine in pietra e delle pepite d’oro nascoste, per secoli, nella grotta. E il contadino esclamò: “Ma non è oro, sono solo olive!” Così il contadino rispose: “Incoscienti che siete, avete l’oro e non lo riconoscete!”

Olio extravergine d’oliva: oro della Puglia

È l’olio l’oro della Puglia, con le sue varietà di gusto e sapori che raccontano di dedizione, saperi e tradizioni famigliari. La regione, con i suoi oltre 50 milioni di alberi di ulivo, è famosa in tutto il mondo per la produzione di olive e olio. Ben cinque gli oli extravergini con riconoscimento DOP: l’olio extravergine d’oliva della Collina di Brindisi DOP, il Dauno DOP, l’olio extravergine d’oliva delle Terre d’Otranto DOP, delle Terre di Bari DOP e delle Terre Tarentine DOP.

Olio: principe della dieta mediterranea e bandiera della salute. Quali sono le proprietà di questo potentissimo alimento?

L’olio extravergine d’oliva si ricava dalla spremitura delle olive ovvero il frutto della pianta dell’ulivo (nome scientifico: Olea Europeae). I processi di estrazione dell’olio extravergine d’oliva sono esclusivamente meccanici, escludendo qualsiasi tipo di trattamento industriale a caldo. Per essere classificato come extravergine, l’acidità dell’olio, espressa in acidi grassi liberi di acido oleico, non deve superare lo 0,8%  e il suo punteggio, da un punto di vista organolettico, non deve essere inferiore a 6,5.

Le caratteristiche nutrizionali

A livello nutrizionale l’olio extravergine d’oliva è molto ricco di acidi grassi monoinsaturi (acido oleico), vitamina E, vitamina A, vitamina K e minerali. È inoltre ricchissimo di fenoli, sostanze antiossidanti che forniscono all’organismo una protezione contro l’invecchiamento cellulare e i processi infiammatori.

I 7 motivi per mangiare l’olio extravergine d’oliva

1. ANTIOSSIDANTE E ANTITUMORALE:

l’olio extravergine d’oliva è ricco di antiossidanti (vitamina E, acido oleico, polifenoli) che contrastano i radicali liberi e l’invecchiamento cellulare e di sostanze con proprietà antiinfiammatorie, come l’oleocantale. Avete presente l’ibuprofene che usiamo per calmare mal di testa e dolori articolari (il Moment per intenderci)? Ecco, l’oleocantale ha gli stessi effetti. Inoltre diverse evidenze scientifiche, negli ultimi anni, descrivono l’olio extravergine d’oliva come alimento efficace nel ridurre l’incidenza di numerose neoplasie, in particolare il carcinoma della mammella e dell’apparato digerente.

2. ABBASSA IL COLESTEROLO:

contiene fitosteroli, che insieme agli acidi grassi monoinsaturi, sono in grado di ridurre i livelli di colesterolo LDL (cattivo) nel sangue, senza incidere negativamente sulla quantità di colesterolo HDL (buono). L’olio protegge dalle malattie cardiovascolari: i polifenoli in esso contenuti favoriscono una maggior produzione di nitrossido, potente vasodilatatore, e prevengono dall’ossidazione delle lipoproteine LDL.

3. POTENTE ALLEATO DELLA CRESCITA:

l’olio d’oliva è un alimento indispensabile nell’alimentazione dei bambini: la sua composizione lipidica è simile a quella del latte materno, perciò andrebbe introdotto sin dalle prime fasi dello svezzamento. Interviene nella formazione delle ossa e nell’accrescimento corporeo, garantendo il corretto funzionamento del processo di mielinizzazione del cervello.

4. EFFICACE AIUTO PER LE OSSA:

contiene vitamina E che aiuta a preservare la salute delle ossa, proteggendole dalla decalcificazione e, di conseguenza, dai disturbi che ne possono derivare, per esempio le fratture ossee. Recenti studi hanno evidenziato come le persone che adottano una dieta ricca di olio extravergine di oliva, hanno meno possibilità di sviluppare l’artrite reumatoide e l’osteoporosi.

5. FAVORISCE LA DIGESTIONE:

l’olio extravergine d’oliva è il più digeribile e il più sano tra i grassi ed ha un effetto benefico su tutto il sistema gastrointestinale, proteggendone le mucose. È usato come olio medicinale per pulire l’apparato digestivo accelerando il movimento intestinale. L’acido oleico, inoltre, riduce la produzione di acido cloridrico prevenendo gastriti e ulcere.

6. NUTRE LA PELLE E IL CUIO CAPPELLUTO: 

se i greci e i romani impiegavano l’olio d’oliva per massaggiarsi la pelle dopo il bagno alle terme e prima degli esercizi fisici per riscaldare i muscoli, un motivo ci sarà. La vitamina E, presente nell’olio d’oliva, aiuta a combattere i radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento di capelli e cute. L’effetto, abbinato con la vitamina A, stimola la rigenerazione cellulare e la riparazione dei tessuti.

7. CONTRASTA ALZHEIMER E DEPRESSIONE:

grazie all’azione antiossidante dell’acido oleico, dei polifenoli e del tocoferolo, l’olio extravergine d’oliva continua, in età adulta, a svolgere un’azione benefica sul sistema nervoso, preservandoci dalle malattie legate al rallentamento e al deterioramento delle funzioni celebrali, come depressione e Alzheimer.

2 thoughts on “7 MOTIVI PER SCEGLIERE L’OLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *